Ricetta biscotti al cioccolato: Ben’s cookies

Ricetta biscotti al cioccolato: Ben’s cookies

Ricetta biscotti al cioccolato: Ben’s cookies

Oggi, con l’aiuto della mia amica Giulia, ho preparato dei fantastici biscotti al cioccolato, sto parlando della Ricetta biscotti al cioccolato: Ben’s Cookies, questi buonissimi biscotti al cioccolato sono una vera bomba calorica, perciò vi consiglio di non esagerare, ma sono di quelle cose che vanno provate almeno una volta nella vita!

Un biscotto che dal 1983 viene prodotto a Londra in una bottega, la Ben’s Cookies appunto. Unici nel loro genere, allieteranno le vostre pause, rendendole puri momenti di piacere. Ho seguito la ricetta che ha postato una ragazza su youtube, ma la prossima volta modificherò a mio piacimento, perché sono venuti molto dolci, un pò di zucchero e burro in meno non avrebbero fatto male, ma poiché era la prima volta che li facevo, ho cercato di attenermi il più possibile.

Nel negozio di Londra ne troverete diverse varianti, con le noci, con doppio cioccolato, con triplo cioccolato e anche aromatizzati alle arance o zenzero, io mi terrò sul classico. La ricetta proposta è quella dei biscotti al cioccolato con doppio cioccolato, al latte e bianco.

Grazie Giulia per avermi fatto conoscere questi magnifici biscotti al cioccolato: Ben’s cookies

Ingredienti (12 biscotti):

  • 275 g di farina auto-lievitante;
  • 200 g di burro;
  • 50 g di cacao amaro;
  • 250 di zucchero (lei 300);
  • 1 uovo;
  • 200 g di cioccolato al latte;
  • 200 g di cioccolato bianco;
  • 6 quadratini di cioccolato bianco;
  • 6 quadratini di cioccolato al latte;

Procedimento:

Iniziamo con la ricetta biscotti al cioccolato: Ben’s cookies. Lasciate il burro a temperatura ambiente, versatelo nella ciotola della planetaria (o in una ciotola qualsiasi se volete lavorarlo a mano) insieme allo zucchero e iniziate a lavorarlo alla minima velocità, utilizzando la frusta a K. Fate lavorare fino ad ottenere un composto spumoso e omogeneo.

Burro e zucchero

Burro e zucchero

impasto biscotti Ben's cookies

impasto biscotti Ben’s cookies

impasto biscotti Ben's cookies

impasto biscotti Ben’s cookies

Aggiungete l’uovo e fate assorbire. A questo punto, poco alla volta unite il cacao amaro e la farina e lasciate assorbire, dovrete ottenere un composto molto denso e compatto. Una volta lavorato per 5 minuti circa, fermate la planetaria e aggiungete il cioccolato bianco e quello al latte tagliato a pezzetti, mescolate aiutandovi con un mestolo di legno o comunque duro.

Preriscaldate il forno a 200° e preparate una leccarda con carta stagnola. Prelevate poco alla volta l’impasto e formate delle palline, grandi come un uovo, compattatele e appoggiatele sulla teglia (distanti tra loro). Su ogni pallina mettete 1 quadrettino di cioccolato e poi spingetelo dentro, coprite con le dita e ricomponete la pallina senza schiacciarla troppo. Continuate così e finite l’impasto. Infornate per 8 minuti.

Biscotti Ben's cookies

Biscotti Ben’s cookies

Biscotti Ben's cookies

Biscotti Ben’s cookies

Trascorso il tempo, sfornate i biscotti e lasciate intiepidire nella leccarda, lasciateli finché saranno freddi. Dopo circa 20 minuti potrete servirli.

Non crederete alle vostre papille gustative, questi biscotti sono eccezionali!

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:

Biscotti avena e cocco senza grassi

Biscotti avena e cocco senza grassi

Biscotti avena e cocco senza grassi, ricetta facile:

Cosa fate quando aprendo la dispensa trovate tanti pacchetti già aperti e con poco contenuto? Quel pacchetto con 100 g di una farina, 50 g di un’altra ecc.. Che sono pochi per qualsiasi ricetta, e non sapete come utilizzarli? Bene, a me è successo stamattina, ho trovato un pò di farina d’avena, qualche fiocco d’avena, qualche scaglia di cocco e mi sono messa a pensare cosa poteva venir fuori, così ho fatto un esperimento. Ho preso la bilancia, carta e penna, la ciotola ed ho iniziato a pesare tutto quello che avevo, scrivendomi le dosi che ne venivano fuori. Sono venuti fuori dei biscotti avena e cocco senza grassi, si, perchè non mi andava di usare burro o tuorli d’uovo, ne latte o margarina. Ho usato giusto lo zucchero di canna. L’aspetto è fantastico e il profumo ha invaso la mia cucina. Ottimi i biscotti avena e cocco senza grassi appena sfornati. Con queste dosi farete 23 biscotti.

Ricetta dei biscotti avena e cocco senza grassi:

Ingredienti (per 23 biscotti):

  • 136 g di scaglie di cocco (o farina di cocco);
  • 59 g di farina d’avena;
  • 50 g di fiocchi d’avena;
  • 15 g di nesquik (o cacao);
  • 80 g di zucchero di canna;
  • 75 g di albumi (2 uova medie);
  • 1/2 lievito per dolci (8 g);
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (opzionale);

N.B.: Io ho usato queste dosi perchè erano ciò che mi era rimasto, ma voi arrotondate pure, ad esempio la farina d’avena, mettetene 60 g 🙂

Procedimento:

versate tutti gli ingredienti nella ciotola planetaria e impastate con la frusta a K. Se non avete la planetaria potete impastare a mano. Impastate per qualche minuto, otterrete un impasto appiccicaticcio, aiutatevi con un pò di farina di avena per impastare. Mettete l’impasto sulla spianatoia e stendete col mattarello. Con uno stampo per biscotti di 4 o 5 cm formate i vostri biscotti. Posateli su una leccarda, per biscotti, foderata con carta forno. Preriscaldate il forno a 180° e infornate per 15 minuti. Si gonfieranno leggermente ma non tanto. Appena cotti, togliete la leccarda dal forno e lasciateli riposare per 20 minuti circa senza toccarli. Poi potrete mangiarli.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:

Chiacchiere o frappe di carnevale

Chiacchiere o frappe di carnevale

Chiacchiere o frappe di carnevale, ricetta:

Le chiacchiere o frappe di carnevale sono un tipo di frittelle di carnevale molto buono e diffuso in tutta Italia. Da Sud a Nord può variare un pò l’impasto, la forma o l’aroma, ma questo dolce non può non essere preparato ad ogni carnevale che si rispetti. Per realizzare questa ricetta, mi sono ispirata alla ricetta del grande maestro Iginio Massari (non conosci Iginio Massari? Male! Lui è il Maestro della pasticceria, famosissimo in ogni luogo, se non lo conosci bisogna che tu dia un’occhiata al suo sito.)

Ho cercato e provate diverse ricette di chiacchiere e frappe di carnevale, poi ho deciso di andare sul sicuro. Con lui non si sbaglia. Mi sono permessa di apportare qualche piccola modifica e il risultato è stato buono lo stesso. Certo, mai come il suo!!!

Ingredienti:

  • 500 g di farina forte W300 – W320 (io ho usato la farina per lunghi lievitati con una forza più alta W350 – W360);
  • 60 g di zucchero semolato (io ho usato lo zucchero di canna);
  • 60 g di burro morbido;
  • 175 g di uova intere (io ne ho messe 185 g);
  • 4 g di sale;
  • scorza di limone grattugiata;
  • 50 g di marsala;
  • aroma vaniglia;
  • olio di semi per friggere;

Procedimento:

potete impastarle a mano oppure utilizzare la planetaria (come ho fatto io). Mettete nella ciotola della planetaria le uova e lo zucchero e iniziate ad impastare con la frusta a K, aggiungete la farina setacciata, il sale, la scorza del limone e continuate ad impastare. Adesso aggiungete il marsala e aspettate che l’impasto si compatti un pochino. Iniziate ad aggiungere il burro morbido e la vostra pasta prenderà forma. Cambiate la frusta e mette il gancio, fate lavorare per qualche minuto ed otterrete un impasto liscio ed omogeneo.

Lasciate riposare l’impasto in frigo dopo aver formato una palla e coperta con pellicola. Dovrà riposare almeno 30 minuti. Trascorso il tempo, prendete la pasta e stendetela molto sottile, fate una sfoglia sottilissima, tagliate dei rettangoli piuttosto precisi e incideteli nel mezzo. Scaldate l’olio (ricordate il punto di fumo dell’olio di semi e rispettatelo). Friggete le chiacchiere per qualche minuto per ogni lato, scolatele con la schiumarola e lasciatele raffreddare su carta assorbente (la carta paglia). Cospargete di zucchero a velo e servite. Saranno le chiacchiere piu’ buone che abbiate mangiato! Io ne sono rimasta colpita 🙂

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:
pane con le olive

Pane con le olive

Pane con le olive

Pane con le olive, ricetta lunga lievitazione:

Ingredienti: 

  • 800 g di farina di semola rimacinata;
  • 500 g di acqua fredda;
  • 20 g di lievito madre secco;
  • 80 g di olio evo;
  • 12 g di sale;
  • 200 g di olive verdi denocciolate;

Preparazione:

mettete la farina e il lievito nella ciotola della planetaria e fate aerare, aggiungete l’acqua (prima metà e poi l’altra), iniziate ad impastare con la frusta a K. Quando l’impasto si sarà compattato aggiungete il sale e fate assorbire. Adesso cambiate e mettete il gancio, unite l’olio e fate lavorare per almeno 20 minuti. Per un buon pane con le olive, l’impasto si deve incordare bene. Lasciate lievitare nel forno con la luce accesa per 2 ore o finchè l’impasto sarà triplicato. Coprite la ciotola con la pellicola.

pane con le olive impasto

pane con le olive impasto

Trascorso il tempo, prendete la ciotola e aggiungete le olive spezzettate nell’impasto, mescolate bene e ponete la ciotola nel frigo, lasciatelo tutta la notte, oppure se lo fate di giorno per un tempo che vada dalle 4 alle 72 ore al massimo. Io l’ho lasciato 20 ore circa.

pane con le olive impasto lievitato

pane con le olive impasto lievitato

Dopo questo tempo, siamo pronti per fare la cottura. A questo punto rimettete la ciotola nel forno spento con la luce accesa per circa 2 ore e poi toglietelo, mettete la pasta su una spianatoia e lavoratelo (con poca farina se si appiccica), dividete l’impasto in 4 o 6 porzioni, fate delle palle (pagnotte) e ponetele su una teglia infarinata. Lasciate la teglia nel forno spento con luce accesa per 1 ora. Adesso togliete la teglia e preriscaldate il forno a 250°, appena sarà caldo, infornate per 40 minuti circa. Se dopo 20 minuti vedete che il pane con le olive si colora molto, mettete sopra della carta stagnola e finite la cottura. Dopo 40 minuti spegnete il forno e lasciate il pane con le olive dentro per 20 minuti circa, lasciando la porta del forno con la fessura aperta.

pane con le olive impasto con le olive

pane con le olive impasto con le olive

pane con le olive pagnotte

pane con le olive pagnotte

Adesso il pane con le olive è pronto per essere messo a tavola. Potrete mangiarlo subito o conservarlo. Se lo consumate nell’arco di 2 o 3 giorni, conservate il pane in un sacchetto per alimenti e avvolto in un panno. Altrimenti potrete anche congelarlo. Prima di fare qualsiasi operazione di conservazione attendete che il pane sia completamente freddo.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:
Castagnole di carnevale

Castagnole di carnevale

Castagnole di carnevale

Castagnole di carnevale, ricetta semplice:

Le castagnole di carnevale sono un dolce tipico di carnevale, che io non avevo mai provato a preparare prima di arrivare in Romagna. Queste frittelle meritano di essere preparate almeno una volta all’anno. Le castagnole di carnevale hanno un sapore dolce e delicato. Potrete aromatizzarle come preferite: con scorza di arancia o limone, con vaniglia. Io ho scelto anice e cannella.

La versione che mi insegnato la mia vicina di casa, vera azdora romagnola, è fantastica. L’impasto delle castagnole di carnevale dovrà risultare morbido, ma non eccessivamente, dovrete prendere l’impasto con un cucchiaino, dare una forma tonda e buttarlo nell’olio per friggerle. Siccome gli impasti variano a seconda degli ingredienti, durezza farina ecc.. Se il vostro dovesse risultare troppo duro aggiungete latte (qualche cucchiaio).

Ingredienti:

  • 380 g di farina “00”;
  • 3 uova;
  • 45 g di strutto (oppure burro);
  • 1/2 bustina lievito per dolci (lievito vanigliato);
  • 1/4 bicchiere di latte (circa 40 g);
  • 1 pizzico di sale;
  • 90 g di zucchero;
  • un pizzico di anice;
  • un pizzico di cannella;
  • un cucchiaio di liquore (io ho usato il marsala);

Per friggere:

  • olio di semi;

Per farcire:

  • zucchero a velo;

Procedimento:

versate nella ciotola della vostra planetaria (o in una ciotola qualsiasi) la farina, il lievito, l’anice e la cannella e fate aerare, aggiungete il latte e le uova (uno alla volta). Impastate con la frusta a K (oppure con un cucchiaio). Unite il sale e lo zucchero, fate assorbire e lavorate ancora. Se l’impasto è moldo duro aggiungete qualche cucchiaio di latte. Per ultimo mettete lo strutto e lasciate incorporare.

Fate scaldare l’olio di semi, preparatevi un bicchiere d’acqua e iniziate a friggere. La temperatura dell’olio di semi deve essere intorno ai 120° – 130°. Prendete l’impasto con un cucchiaino, bagnatevi le dita nell’acqua, date una forma tonda all’impasto e buttatelo nell’olio caldo. Fate dorare mescolato con una schiumarola e toglietele dalla pentola. Mettetele ad asciugare su carta assorbente per togliere l’olio in eccesso. Farcite con zucchero a velo.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:
Pasta di farro con fagioli

Pasta di farro con fagioli

Pasta di farro con fagioli

Pasta di farro con fagioli, ricetta semplice:

La pasta di farro con fagioli è un’ottima ricetta invernale, saporita e semplice da preparare. Di solito noi usiamo molto il grano, la farina di grano tenero o semola di grano duro, ma non teniamo molto in considerazione l’esistenza di altri alimenti, altre farine. Una di queste è la farina di farro. Con la farina di farro si possono preparare tantissime ricette, come appunto la pasta di farro con fagioli.  Vi propongo una ricetta semplice e veloce, che potrete preparare davvero in poco tempo.

Ingredienti:

  • 150 g di fagioli precotti;
  • 120 g di pasta di farro;
  • sale e pepe q.b.;
  • brodo vegetale;

Procedimento:

preparate il brodo con acqua, una patata, una carota, cipolla e sedano. Aggiustate di sale e pepe. Dopo aver preparato il brodo, finite la cottura dei fagioli nel brodo, mettendoli in una pentola a fuoco moderato per qualche minuto. Portate a ebollizione e versate la pasta. Io, per la pasta di farro con fagioli, ho usato gli spaghetti sminuzzati, tagliati piccoli piccoli. Mescolate e fate cuocere. Servite caldo, il gusto sarà assicurato.

In alternativa, se avete un pò più di tempo potete utilizzare i fagioli secchi: in questo caso, mettete a mollo i fagioli in acqua fredda, la sera prima. Lasciateli tutta la notte, il giorno dopo scolateli e lavateli. Fate un soffritto di cipolla, sedano e carota, versate i fagioli e aggiungete acqua fino a stare due dita sopra i fagioli. Portate a cottura, ci vorrà un pò di tempo, mescolate di tanto in tanto e aggiustate di sale e pepe. 10 minuti prima della cottura aggiungete l’acqua e portate ad ebollizione. Appena l’acqua bolle versate la pasta e portate a cottura.

Entrambe le versioni della pasta di farro con fagioli sono buone, potrete sfruttare la prima versione se avete tempi ristretti e la seconda se avete un pò di tempo per cucinare.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:
Insalata semplice

Insalata semplice

Insalata semplice

Insalata semplice, ricetta:

Oggi ci teniamo leggeri 🙂 Esistono diversi tipi di insalata, vi propongo una ricetta di un’insalata semplice. Per quanto mi riguarda, la difficoltà del preparare l’insalata, non stà tanto nel preparare o scegliere gli ingredienti, ma nel pulirli. L’insalata è buona, salutare e genuina, ma bisogna lavarla se la si compra fresca ( ed io lo consiglio ).

Quante volte vi sarà capitato di voler mangiare l’insalata? Tante, io adoro mangiarla. La farei tutti i giorni, ma occorre pulirla per bene. L’insalata fresca può presentare terriccio, perciò sarà importante pulirla e lavarla bene, io lo faccio sempre mettendo le foglie singole, staccate dal cespo, in una bacinella e lasciandolo ammollo con un pò di bicarbonato. Dopo la risciacquo con abbondante acqua fresca e la preparo.

Vediamo come fare una buona insalata semplice e saporita:

Ingredienti:

  • qualche foglia di lattuga canasta;
  • qualche foglia di radicchio rosso;
  • qualche foglia di iceberg;
  • qualche fungo champignon;

Condimento:

  • sale q.b.;
  • olio evo;
  • aceto balsamico;
  • coriandolo;
  • pepe rosa;

Procedimento:

Lavate la lattuga canasta, il radicchio rosso e l’iceberg, lasciare ammollo per qualche minuto e pulire i funghi. Iniziate dal gambo , togliete il terriccio con un coltello e tagliate la parte in eccesso. Spellate il fungo, privatelo della pellicina superficiale e lavate pure questi. Scolate tutto e sciacquate con abbondante acqua fresca. Spezzettate l’insalata con le mani, formate piccoli pezzetti, a seconda dei vostri gusti, e fate lo stesso con i funghi, tagliateli a pezzetti e uniteli all’insalata.  Condite con olio, sale, aceto balsamico e spezie varie, usate ciò che preferite. Potrete aggiungere anche del mais o la mozzarella, o ancora del pollo freddo.  Si potrà arricchire l’insalata in diversi modi. Usate, magari, il tonno, lo sgombro o il salmone. Insomma, esiste una vasta scelta per preparare un’insalata semplice, genuina e saporita. L’importante sarà non eccedere nei condimenti, soprattutto con l’olio. Dosate il condimento, in modo da trovare un equilibrio.

Buon appetito 🙂

 

Please follow and like us:
Pane con lunga lievitazione

Pane con lunga lievitazione

Pane con lunga lievitazione

Pane con lunga lievitazione, ricetta:

Oggi vi propongo il pane fatto in casa, il pane con lunga lievitazione, fatto come lo faceva mia nonna: lei adorava fare il pane con lunga lievitazione, con farina di grano duro e semi misti. Se decidete di farlo, e ve lo consiglio, sentire l’immenso profumo, il sapore e la fragranza di questo meraviglioso pane con lunga lievitazione. La ricetta che vi darò è per fare una pagnotta, ma voi date pure la forma che volete. Io ho lasciato lievitare, il pane a lunga lievitazione per tutta la notte, voi potrete decidere di lasciarlo lievitare da un minimo di 2 o 3 ore fino a tre giorni di fila. Ciò che cambia aumentando i tempi di lievitazione sarà la pasta, ovviamente più tempo lascerete lievitare il pane e più la pasta risulterà acida nel momento della lavorazione, ma l’effetto alveolatura sarà assicurato. Inoltre, io ho usato il lievito madre secco attivo, ma voi potete utilizzare anche il lievito di birra fresco o il lievito di birra secco.

Basta chiacchiere, eccovi la ricetta:

Ingredienti:

  • 400 g di farina di semola rimacinata;
  • 315 g di acqua fredda;
  • 20 g di lievito madre secco;
  • 10 g di sale;

Procedimento:

Inizio impasto pane a lunga lievitazione ore 20:30 del 1° giorno:

Versate la farina e il lievito nella ciotola della planetaria, iniziate a far prendere aria alla farina e unite poco alla volta l’acqua, continuate fino a farla assorbire tutta (inizialmente usate la frusta a K). Adesso unite il sale e fate assorbire. Cambiate la frusta, mettete il gancio e fate lavorare l’impasto fino a farlo incordare. Per controllare l’incordatura fate la prova velo:

Pane con lunga lievitazione: prova velo

Pane con lunga lievitazione: prova velo

Pane con lunga lievitazione: incordatura

Pane con lunga lievitazione: incordatura

Pane con lunga lievitazione: impasto

Pane con lunga lievitazione: impasto

 

 

 

 

 

Adesso lasciate riposare l’impasto per almeno 2 ore o finché non sarà triplicato di volume. mettete l’impasto del pane a lunga lievitazione nel forno spento con la luce accesa (dovrete mantenere una temperatura di circa 28°.

Lievitazione nel frigo ore 22.40:

Trascorso questo tempo prendete l’impasto e mettetelo dentro il frigo, lasciate finire la lievitazione dentro il frigo, io l’ho lasciato tutta la notte. L’impasto del pane continuerà a crescere in modo molto lento. Coprite la ciotola con la pellicola.

Pane con lunga lievitazione: 1° lievitazione

Pane con lunga lievitazione: 1° lievitazione

Ore 7:00 del 2° giorno:

Togliete l’impasto dal frigo, mettetelo su una spianatoia e fate qualche piega, formate una palla e lasciate lievitare il pane ancora 1 ora circa, coprendo l’impasto con un canovaccio pulito. Preriscaldate il forno a 250° in modalità statica.

Pane con lunga lievitazione: 2° lievitazione

Pane con lunga lievitazione: 2° lievitazione

Trascorsa anche questa ora scoprite l’impasto, spennellate con olio evo aiutandovi con un pennellino, e facendo attenzione a non smontare la lievitazione, fate 2 tagli paralleli sulla pagnotta e cospargete di semi a piacere (io ho usato un mix di semi di zucca, sesamo, semi di lino, semi di papavero. Infornate per 40 minuti circa, dopo i primi 20 minuti, se vedete che il pane diventa troppo scuro, mettete sopra la carta stagnola e continuate la cottura. Appena cotto, controllate sempre la cottura con uno spiedino, sfornate e lasciate intiepidire su una griglia (lasciando asciugare il pane).

Pane a lunga lievitazione

Pane a lunga lievitazione

Pane a lunga lievitazione

Pane a lunga lievitazione

Il risultato sarò ottimo, il profumo sublime e il sapore genuino.

Buon appetito 🙂

 

Please follow and like us:
Insalata di riso e farro

Insalata di riso e farro

Insalata di riso e farro

Insalata di riso e farro ricetta:

L’insalata di rio e farro, unita alle verdure e i legumi è una ricetta fresca, leggera e di facile preparazione. Dopo le feste bisogna disintossicarsi dagli eccessi (tanti eccessi) che abbiamo avuto, senza rinunciare al gusto. Questa insalata di riso e farro farà al caso vostro! Ingredienti leggeri e genuini porteranno un pò di regolarità alla vostra dieta e vi aiuteranno a purificarvi dagli eccessi del natale scorso.

Se non vi piace l’insalata semplice, o volete tenervi leggeri, potrete unirla al riso, al farro e ai fagioli e preparare un primo piatto saporito e leggero. Mangiare sano dovrebbe essere la nostra prerogativa a tavola, perciò abbondiamo pure con queste ricette 🙂

Sarà un’ottima alternativa sia per il periodo invernale che per quello estivo. Porterete a tavola ingredienti buoni e genuini, freschi e colorati.

Gli ingredienti per preparare una buona insalata di riso e farro sono i seguenti:

Ingredienti:

  • 150 g di mix riso integrale e farro;
  • 2 foglie di lattuga;
  • 50 g di fagioli borlotti;
  • 50 g di fagioli cannellini;
  • qualche pomodorino;
  • olio evo:
  • sale e pepe q.b.;

Preparazione:

mettete a bollire l’acqua salata in una pentola e iniziate a preparare gli ingredienti per la vostra insalata di riso e farro, lavate la lattuga e i pomodorini e tagliateli a pezzetti, preparate i fagioli (io ho usato quelli pronti, già precotti) lavandoli per bene in acqua fredda. Appena l’acqua bolle versate il mix di riso e farro, aggiustate di sale e continuate la cottura. Finite di cuocere e scolate il mix di riso e farro, lasciate intiepidire e unite gli altri ingredienti, condite con sale, pepe e olio evo, così avrete preparato l’insalata di riso e farro. Servite tiepida o fredda, è buona in entrambi i modi!

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:
Cheesecake con frolla

Cheesecake con frolla

Cheesecake con frolla

Cheesecake con frolla, ricetta con ricotta e philadelphia

La torta Cheesecake è sempre buona e facile da preparare, la si potrà gustare in diversi modi e sperimentare ogni volta una cheesecake diversa. Oggi vi propongo una cheesecake con la base di pasta frolla.  Si può fare fredda o al forno, sono 2 torte diverse ma ugualmente buone. I procedimenti sono semplici e facili da seguire.  Sarà un successo per i vostri amici, oppure per la merenda dei vostri bambini, o, perché no, per un momento di puro godimento dedicato a voi stessi.

Vi servirà una teglia, con cerniera, del diametro di 26 – 28 cm.

Ingredienti: 

Per la base:

Per la crema:

  • 750 g di ricotta;
  • 500 g di philadelphia;
  • 50 g di amido di mais;
  • un cucchiaino di essenza di vaniglia;
  • 1 uovo;
  • 320 g di zucchero;

Per decorare:

  • composta di ciliege;

Preparazione:

Foderate lo stampo a cerniera con la carta da forno. Preparate una terrina, stendere la pasta frolla preparata in precedenza, spianate per bene sul fondo e accendete il forno a 200° statico.

Prepariamo la crema: mettete nella ciotola della planetaria la ricotta, la philadelphia, lo zucchero, la vaniglia e l’uovo e iniziate a mescolare con la frusta fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete l’amido di mais setacciato e mescolate per bene finché avrete ottenuto una crema densa e liscia. A questo punto prendete lo stampo con la frolla e versatevi la crema. Infornate a 200° per i primi 15 minuti, successivamente abbassate fino a 180° e continuate la cottura per altri 40 minuti. Trascorso il tempo, spegnete il forno e lasciatela riposare dentro per 20 minuti. Poi tirate fuori la torta da forno e lasciatela intiepidire qualche altro minuto.

Spalmate sopra la composta di ciliege oppure usate pure la marmellata che preferite.

Buon appetito :)

Please follow and like us: