Bomboloni fritti e al forno

20160106_102607-COLLAGE

Questa è davvero una buona ricetta, squisita direi, perciò, è con immenso piacere che la condivido con voi.

Sto parlando dei bomboloni o krapfen! Sono dei dolci buonissimi a forma di pallina, e si possono riempire a piacere, con marmellate, creme, cioccolata o panna. Esistono diverse varianti dei bomboloni e tutte buone. Alcune ricette prevedono il burro nell’impasto e la frittura nell’olio di semi. La ricetta originale prevede la frittura nello strutto. Io vi propongo la mia versione, studiata e revisionata da anni 🙂

Vi posto le 2 versioni: fritta e al forno, lasciandovi la scelta!

Ingredienti (per circa 30 bomboloni):

1 kg di farina forte, con W350 – W400;

40 g di lievito madre secco;

600 g di latte (io ho usato quello senza lattosio);

200 g di strutto (ma potete usare il burro);

aroma di vaniglia;

300 g di zucchero;

2 uova;

1 cucchiaino di sale;

scorza d’arancia bio;

Preparazione:

Io ho iniziato l’impasto la sera prima, così ho usato una lievitazione lunga. Iniziate mettendo nella planetaria la farina e il lievito, usando la frusta a K fate aerare la farina. Aggiungete il latte e mescolate, unite piano piano le uova e lo zucchero e lasciate incordare per bene (ci vorranno 15 minuti). Adesso unite il sale, la scorza di arancia e la vaniglia (io ho usato l’estratto, ma va bene il baccello o la vanillina), mescolate per 5 minuti circa e aggiungete lo strutto morbido, pian pianino, in piccole dosi, lasciatelo assorbire e fate incordare per bene (fate la prova velo). Una volta che l’impasto sarà incordato, prendete la ciotola della planetaria, copritela con la pellicola e mettetela a lievitare nel forno spento. Lasciate riposare tutta la notte o finchè l’impasto sarà triplicato.

La mattina seguente riprendiamo l’impasto e stendiamolo, picchiettando con le dita, su una spianatoia. Stendiamo poco la pasta con l’aiuto di un mattarello, formando una circonferenza dello spessore di 1,5 cm.

20160105_201911

Adesso con l’aiuto di un coppapasta o di un bicchiere del diametro di 7,5 cm – 8 cm ricavate i bomboloni e poneteli su un piano di lavoro. Lasciateli lievitare ancora per 1,5 ore circa, coperti da un canovaccio pulito.

20160106_092858

Adesso passate alla cottura, avete due alternative, potete friggerli o cuocerli nel forno.

Frittura:

potrete friggere i vostri bomboloni in abbondante olio di semi o strutto. Io ho fatto metà olio di arachidi e metà strutto. Di norma, la temperatura per la frittura è di 170° circa (dovete mantenere una temperatura che va dai 160° ai 180° circa), ma io ho fritto i bomboloni ad una temperatura di 130° circa e sono venuti colorati e cotti a puntino. Regolatevi coi vostri fornelli. Mettete l’olio in una padella alta e aspettate che arrivi a temperatura, prendete i bomboloni e iniziate a cuocerli, ci vorranno circa 5 minuti, girateli di tanto in tanto e fateli colorare in modo omogeneo dando loro la giusta doratura. Una volta cotti, scolateli e tamponateli con carta assorbente. Poi immergeteli nello zucchero semolato. Lasciateli intiepidire e una volta freddi riempiteli con marmellata o crema, aiutandovi con una siringa per dolci. Io ho usato la marmellata di ciliegia.

20160107_001917

Cottura al forno:

Riscaldate il forno a 200° e infornateli per 12 – 14 minuti circa, fateli dorare e sfornate. Fate intiepidire e farcite a piacere. Io ho usato la crema pasticcera, se volete utilizzare la mia ricetta, la trovate qui.

20160107_001901

Consiglio:

Se non avete voglia di cucinarli tutti subito, potete congelarli crudi. Una volta tagliate le circonferenze e data la forma ai bomboloni, metteteli su un vassoio e fateli stare in freezer per qualche ora. Poi, una volta induriti, potrete metterli in un sacchetto e congelarli. Quando avrete voglia di mangiarli, tirateli fuori dal freezer, fateli scongelare e lievitare. Preriscaldate il forno e infornate.

Buon appetito 🙂

 

Please follow and like us:

9 thoughts on “Bomboloni fritti e al forno

  1. equinoxio21 January 8, 2016 at 1:12 am

    Grazie pel visita. 🙂

  2. equinoxio21 January 8, 2016 at 1:13 am

    (Pela) 🙂
    I type too fast for my skills.

  3. maria pia February 23, 2016 at 8:20 am

    Ciao ti volevo chiedere dove si trova il lievito secco di padta madre..ed eventualmente con i tempi di lievitazioni quanto lievito secco in bustina o lievito fresco

    • Mariarita February 23, 2016 at 11:44 am

      Ciao Maria Pia e benvenuta nel blog! Il lievito madre secco lo trovi anche al supermercato. Puoi variare e mettere la bustina o il lievito di birra fresco, in questo caso ti consiglio il lievito di birra fresco: mettine 1 quadretto e aspetta che il panetto raddoppi le dimensioni, potrebbero essere necessarie da 2 a 5 ore, dipende dalla temperatura che hai a casa. Fammi sapere se fai la ricetta!
      A presto 🙂

      • maria Pia February 23, 2016 at 9:01 pm

        Grazie di tutto appena ci provo….ti avverto

        • Mariarita February 23, 2016 at 9:21 pm

          Di nulla.. A presto! 🙂

Leave a Reply

Name *
Email *
Website