Castagnole di carnevale

Castagnole di carnevale

Castagnole di carnevale

Castagnole di carnevale, ricetta semplice:

Le castagnole di carnevale sono un dolce tipico di carnevale, che io non avevo mai provato a preparare prima di arrivare in Romagna. Queste frittelle meritano di essere preparate almeno una volta all’anno. Le castagnole di carnevale hanno un sapore dolce e delicato. Potrete aromatizzarle come preferite: con scorza di arancia o limone, con vaniglia. Io ho scelto anice e cannella.

La versione che mi insegnato la mia vicina di casa, vera azdora romagnola, è fantastica. L’impasto delle castagnole di carnevale dovrà risultare morbido, ma non eccessivamente, dovrete prendere l’impasto con un cucchiaino, dare una forma tonda e buttarlo nell’olio per friggerle. Siccome gli impasti variano a seconda degli ingredienti, durezza farina ecc.. Se il vostro dovesse risultare troppo duro aggiungete latte (qualche cucchiaio).

Ingredienti:

  • 380 g di farina “00”;
  • 3 uova;
  • 45 g di strutto (oppure burro);
  • 1/2 bustina lievito per dolci (lievito vanigliato);
  • 1/4 bicchiere di latte (circa 40 g);
  • 1 pizzico di sale;
  • 90 g di zucchero;
  • un pizzico di anice;
  • un pizzico di cannella;
  • un cucchiaio di liquore (io ho usato il marsala);

Per friggere:

  • olio di semi;

Per farcire:

  • zucchero a velo;

Procedimento:

versate nella ciotola della vostra planetaria (o in una ciotola qualsiasi) la farina, il lievito, l’anice e la cannella e fate aerare, aggiungete il latte e le uova (uno alla volta). Impastate con la frusta a K (oppure con un cucchiaio). Unite il sale e lo zucchero, fate assorbire e lavorate ancora. Se l’impasto è moldo duro aggiungete qualche cucchiaio di latte. Per ultimo mettete lo strutto e lasciate incorporare.

Fate scaldare l’olio di semi, preparatevi un bicchiere d’acqua e iniziate a friggere. La temperatura dell’olio di semi deve essere intorno ai 120° – 130°. Prendete l’impasto con un cucchiaino, bagnatevi le dita nell’acqua, date una forma tonda all’impasto e buttatelo nell’olio caldo. Fate dorare mescolato con una schiumarola e toglietele dalla pentola. Mettetele ad asciugare su carta assorbente per togliere l’olio in eccesso. Farcite con zucchero a velo.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:
Passatelli asciutti

Passatelli asciutti

Passatelli asciutti

Passatelli asciutti ricetta

 

I passatelli sono un primo piatto romagnolo, gustosissimo e facile da preparare. Ne esistono diverse versioni, quella che vi propongo oggi è con la farina, poca, anche se molte “azdore” (signore) romagnole non la mettono! Questo piatto è diventato uno dei miei preferiti da quando vivo in Romagna, li mangerei tutti i giorni, ma mi limito 🙂

La ricetta classica vuole che i passatelli siano fatti in brodo, ma i passatelli si possono gustare anche asciutti, anzi io preferisco i passatelli asciutti spesso, ed eccovene una versione con crema di pecorino. Potrete gustarli con diversi condimenti a seconda dei vostri gusti, e se fate un giro in Romagna ricordate di mangiare i passatelli in “patria”, non ve ne pentirete!

La ricetta che vi posto è per 4 persone:

Ingredienti:

Per l’impasto:

  • 180 g di pan grattato;
  • 150 g di parmigiano;
  • 3 uova;
  • scorza di 1 limone grattugiata;
  • un pizzico di noce moscata;
  • 3 cucchiai di farina “00;

Per la crema di pecorino:

  • 70 g di pecorino grattugiato;
  • 90 g di latte;

Utensili:

  • vi servirà lo schiacciapatate con fori larghi

Preparazione:

prendete una ciotola e mettete dentro tutti gli ingredienti, mescolate per qualche minuto, amalgamate bene e formate una palla, il piu’ possibile, compatta.  Intanto preparate la crema di formaggi e fate bollire l’acqua poco salata (perchè sia i passatelli che il condimento sono un pò salati). Mettete il pecorino grattugiato in una padella antiaderente e unite poco alla volta il latte, fate sciogliere il formaggio, a fiamma bassa, fino a formare una crema.

Prepariamo i passatelli: dividete in palline l’impasto e passateli nello schiacciapatate, fateli lunghi circa 6 – 7 cm, finite l’impasto. Appena l’acqua bolle  mettete i passatelli, tirateli via appena vengono a galla e conditeli facendo attenzione a non spezzarli.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:

Agriturismo Nasano

ingresso

Continue reading “Agriturismo Nasano”

Please follow and like us: