Pane arabo con pasta madre

Pane arabo con pasta madre

Pane arabo con pasta madre

Pane arabo con pasta madre, ricetta:

Il pane arabo con pasta madre è delizioso, vi propongo la ricetta con lievito madre. Io non uso gli “esuberi” non rinfrescati, preferisco rinfrescare sempre la mia pasta madre, a proposito, si chiama Pippo, e usarla quando è ben matura. L’idea dei panini arabi è partita dalla mia dieta, già, sono a dieta, così ho approfittato di questa cosa per fare le porzioni di pane che dovrò mangiare.. Mi sono detta: “ok la dieta, ma senza rinunciare al gusto” 🙂

Nella ricetta ho usato una farina di media forza, ma in alternativa va benissimo una farina manitoba.

Eccovi le dosi per 12 panini:

Ingredienti:

  • 400 g di pasta madre rinfrescata;
  • 600 g di farina di media forza (w270 -w300);
  • 350 g di acqua;
  • 1 cucchiaio di miele;
  • 12 g di sale;
  • 2 cucchiai di olio evo;

Procedimento:

iniziamo a preparare il nostro pane arabo con pasta madre. Mettete nella ciotola della planetaria la pasta madre (oppure su una spianatoia, se non avete l’impastatrice) e aggiungete l’acqua, iniziate a mescolare a bassa velocità usando il gancio. Piano piano aggiungete la farina, il miele, il sale e l’olio, continuate a mescolare aumentando la velocità (io uso la velocità 6 della Kitchenaid).

Continuate fino ad ottenere un impasto morbido e compatto, una volta finito, ungete di olio una terrina e versate l’impasto dentro, lasciate riposare per almeno 3 o 4 ore, l’impasto dovrà raddoppiare il suo volume.

Trascorso questo tempo, prendete l’impasto e mettetelo su una spianatoia, picchiettate con le dita in dopo da stenderlo dando una forma rettangolare (più o meno). Adesso dividete l’impasto in 12 parti uguali, io ho ricavato 12 porzioni da 100 g circa (o poco più), formate dei pani rettangolari sottili spessi circa 1 o massimo 2 cm, io non ho usato il mattarello, ho lavorato le mani picchiettando con le dita.

Mettete i panini in una teglia ricoperta di carta forno e coprite con un altro foglio di carta forno umido (bagnato e strizzato), mettete la teglia in forno spento e lasciate lievitare per circa 2 o 3 ore.

 

Pane arabo con pasta madre impasto
Pane arabo con pasta madre impasto

 

Adesso è il momento della cottura: preriscaldate il forno a 230°, siccome ogni forno è diverso, ricordate che la temperatura per la cottura di questo pane può variare dal 210° ai 240°. Una volta caldo, infornate il pane sempre coperto da carta forno in modo tale da non farlo dorare, deve restare bianco. Infornate per 10 minuti circa. Io lo lascio dorare leggermente, quindi dopo 10 minuti tolgo la carta e lo lascio altri 2 o 3 minuti al massimo, controllando che non si dori troppo.

Adesso i vostri panini sono pronti.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:
pane con le olive

Pane con le olive

Pane con le olive

Pane con le olive, ricetta lunga lievitazione:

Ingredienti: 

  • 800 g di farina di semola rimacinata;
  • 500 g di acqua fredda;
  • 20 g di lievito madre secco;
  • 80 g di olio evo;
  • 12 g di sale;
  • 200 g di olive verdi denocciolate;

Preparazione:

mettete la farina e il lievito nella ciotola della planetaria e fate aerare, aggiungete l’acqua (prima metà e poi l’altra), iniziate ad impastare con la frusta a K. Quando l’impasto si sarà compattato aggiungete il sale e fate assorbire. Adesso cambiate e mettete il gancio, unite l’olio e fate lavorare per almeno 20 minuti. Per un buon pane con le olive, l’impasto si deve incordare bene. Lasciate lievitare nel forno con la luce accesa per 2 ore o finchè l’impasto sarà triplicato. Coprite la ciotola con la pellicola.

pane con le olive impasto
pane con le olive impasto

Trascorso il tempo, prendete la ciotola e aggiungete le olive spezzettate nell’impasto, mescolate bene e ponete la ciotola nel frigo, lasciatelo tutta la notte, oppure se lo fate di giorno per un tempo che vada dalle 4 alle 72 ore al massimo. Io l’ho lasciato 20 ore circa.

pane con le olive impasto lievitato
pane con le olive impasto lievitato

Dopo questo tempo, siamo pronti per fare la cottura. A questo punto rimettete la ciotola nel forno spento con la luce accesa per circa 2 ore e poi toglietelo, mettete la pasta su una spianatoia e lavoratelo (con poca farina se si appiccica), dividete l’impasto in 4 o 6 porzioni, fate delle palle (pagnotte) e ponetele su una teglia infarinata. Lasciate la teglia nel forno spento con luce accesa per 1 ora. Adesso togliete la teglia e preriscaldate il forno a 250°, appena sarà caldo, infornate per 40 minuti circa. Se dopo 20 minuti vedete che il pane con le olive si colora molto, mettete sopra della carta stagnola e finite la cottura. Dopo 40 minuti spegnete il forno e lasciate il pane con le olive dentro per 20 minuti circa, lasciando la porta del forno con la fessura aperta.

pane con le olive impasto con le olive
pane con le olive impasto con le olive
pane con le olive pagnotte
pane con le olive pagnotte

Adesso il pane con le olive è pronto per essere messo a tavola. Potrete mangiarlo subito o conservarlo. Se lo consumate nell’arco di 2 o 3 giorni, conservate il pane in un sacchetto per alimenti e avvolto in un panno. Altrimenti potrete anche congelarlo. Prima di fare qualsiasi operazione di conservazione attendete che il pane sia completamente freddo.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:
Pane con lunga lievitazione

Pane con lunga lievitazione

Pane con lunga lievitazione

Pane con lunga lievitazione, ricetta:

Oggi vi propongo il pane fatto in casa, il pane con lunga lievitazione, fatto come lo faceva mia nonna: lei adorava fare il pane con lunga lievitazione, con farina di grano duro e semi misti. Se decidete di farlo, e ve lo consiglio, sentire l’immenso profumo, il sapore e la fragranza di questo meraviglioso pane con lunga lievitazione. La ricetta che vi darò è per fare una pagnotta, ma voi date pure la forma che volete. Io ho lasciato lievitare, il pane a lunga lievitazione per tutta la notte, voi potrete decidere di lasciarlo lievitare da un minimo di 2 o 3 ore fino a tre giorni di fila. Ciò che cambia aumentando i tempi di lievitazione sarà la pasta, ovviamente più tempo lascerete lievitare il pane e più la pasta risulterà acida nel momento della lavorazione, ma l’effetto alveolatura sarà assicurato. Inoltre, io ho usato il lievito madre secco attivo, ma voi potete utilizzare anche il lievito di birra fresco o il lievito di birra secco.

Basta chiacchiere, eccovi la ricetta:

Ingredienti:

  • 400 g di farina di semola rimacinata;
  • 315 g di acqua fredda;
  • 20 g di lievito madre secco;
  • 10 g di sale;

Procedimento:

Inizio impasto pane a lunga lievitazione ore 20:30 del 1° giorno:

Versate la farina e il lievito nella ciotola della planetaria, iniziate a far prendere aria alla farina e unite poco alla volta l’acqua, continuate fino a farla assorbire tutta (inizialmente usate la frusta a K). Adesso unite il sale e fate assorbire. Cambiate la frusta, mettete il gancio e fate lavorare l’impasto fino a farlo incordare. Per controllare l’incordatura fate la prova velo:

Pane con lunga lievitazione: prova velo
Pane con lunga lievitazione: prova velo
Pane con lunga lievitazione: incordatura
Pane con lunga lievitazione: incordatura
Pane con lunga lievitazione: impasto
Pane con lunga lievitazione: impasto

 

 

 

 

 

Adesso lasciate riposare l’impasto per almeno 2 ore o finché non sarà triplicato di volume. mettete l’impasto del pane a lunga lievitazione nel forno spento con la luce accesa (dovrete mantenere una temperatura di circa 28°.

Lievitazione nel frigo ore 22.40:

Trascorso questo tempo prendete l’impasto e mettetelo dentro il frigo, lasciate finire la lievitazione dentro il frigo, io l’ho lasciato tutta la notte. L’impasto del pane continuerà a crescere in modo molto lento. Coprite la ciotola con la pellicola.

Pane con lunga lievitazione: 1° lievitazione
Pane con lunga lievitazione: 1° lievitazione

Ore 7:00 del 2° giorno:

Togliete l’impasto dal frigo, mettetelo su una spianatoia e fate qualche piega, formate una palla e lasciate lievitare il pane ancora 1 ora circa, coprendo l’impasto con un canovaccio pulito. Preriscaldate il forno a 250° in modalità statica.

Pane con lunga lievitazione: 2° lievitazione
Pane con lunga lievitazione: 2° lievitazione

Trascorsa anche questa ora scoprite l’impasto, spennellate con olio evo aiutandovi con un pennellino, e facendo attenzione a non smontare la lievitazione, fate 2 tagli paralleli sulla pagnotta e cospargete di semi a piacere (io ho usato un mix di semi di zucca, sesamo, semi di lino, semi di papavero. Infornate per 40 minuti circa, dopo i primi 20 minuti, se vedete che il pane diventa troppo scuro, mettete sopra la carta stagnola e continuate la cottura. Appena cotto, controllate sempre la cottura con uno spiedino, sfornate e lasciate intiepidire su una griglia (lasciando asciugare il pane).

Pane a lunga lievitazione
Pane a lunga lievitazione
Pane a lunga lievitazione
Pane a lunga lievitazione

Il risultato sarò ottimo, il profumo sublime e il sapore genuino.

Buon appetito 🙂

 

Please follow and like us: