Risotto alla birra Guinness

Risotto alla birra Guinness

Risotto alla birra Guinness, ricetta semplice:

La birra Guinness è di tipo stout, un tipo di birra che mi piace particolarmente, prodotta da una fabbrica di birra irlandese fondata a Dublino nel 1759 da Arthur Guinness. Il colore della birra è molto scuro. La schiuma è chiara o bianca, molto densa. Il gusto è amaragnolo, con qualche sentore di caffè, quindi non a tutti potrebbe piacere. Il risotto alla birra (Guinness) è davvero buono, anche se non vi piace la birra o non gradite molto le birre scure, il risotto alla birra (Guinness) sarà sicuramente da provare.

Eccovi gli ingredienti per una ricetta semplice e veloce del risotto alla birra (Guinness):

Ingredienti (per 4 persone):

  • 350 g di riso arborio (o per risotti);
  • 50 g di burro;
  • 1,5 litri di brodo vegetale;
  • 1 cipolla piccola tritata;
  • 250 g di salsiccia;
  • 1 birra piccola Guinness;
  • 4 cucchiai di panna fresca da cucina;
  • un ciuffetto di prezzemolo;

Procedimento:

Preparate il brodo mettendo a bollire una carota, 2 pomodori, una cipolla, sedano, una patata e un pizzico di sale. Fate bollire il tutto a fuoco lento, appena il brodo sarà pronto iniziate a preparare il risotto alla birra Guinness. Mettete a rosolare la cipolla tritata in metà burro e tenete l’altra metà del burro da parte. Aggiungete la salsiccia a tocchetti, rosolate per bene. Unite il riso e fate insaporire il tutto, mescolando con un mestolo. Mettete la birra e fatela evaporare, continuando a mescolare. Aggiungete il brodo piano piano, un mestolo alla volta e ultimate la cottura del risotto alla birra Guinness, mescolando di tanto in tanto.  Qualche minuto prima che il riso sia cotto unite 4 cucchiai di panna da cucina e il restante burro, mescolate e fate risottare il risotto. Aggiustate di sale e pepe a piacere, spolverate con prezzemolo e servite.

Buon appetito 🙂

Consiglio:

se vi andrà potrete aggiungere una spolverata di parmigiano!

Tagliatelle di carnevale

Tagliatelle di carnevale

Tagliatelle di carnevale, ricetta semplice:

Ancora una ricetta per le frittelle di carnevale, questa volta prepariamo le tagliatelle di carnevale. In romagna le tagliatelle di carnevale sono delle frittelle preparate appunto in questo periodo. Ovviamente, nel paese delle tagliatelle, non potevano mancare le tagliatelle di carnevale. Giusto qualche accorgimento e sarete in grado di preparare un buon piatto di tagliatelle di carnevale, basta sostituire il salato con il dolce, il ragù con la composta di fragole e aceto balsamico, il parmigiano con il cioccolato bianco e il gioco è fatto. Eccovi delle frittelle buone e saporite per il vostro carnevale: le tagliatelle di carnevale.

Ingredienti:

  • 500 g di farina forte (W350);
  • 50 g di zucchero semolato;
  • 180 g di uova intere (circa 3 o 4 uova);
  • 50 g di strutto morbido;
  • 30 g di vino bianco;
  • 30 g di marsala;
  • scorza di un limone grattugiata;
  • 1 pizzico di sale;
  • olio di semi per friggere q.b. ;

Per farcire:

  • miele q.b. ;

Procedimento:

Versate la farina nella ciotola della planetaria e fate aerare, aggiungete lo zucchero, le uova (uno alla volta) e iniziate a mescolare. Aggiungete il vino, il marsala e il sale, continuate ad impastare e amalgamate bene gli ingredienti. Grattugiate la scorza di limone e unitela agli ingredienti. Poco alla volta unite lo strutto e fate assorbire. Impastate per qualche minuto e quando si sarà formato un impasto liscio ed omogeneo avete finito. Mettete l’impasto a riposo, avvolto nella pellicola, nel frigo e lasciatelo per almeno 30 minuti.

Trascorso questo tempo prendete l’impasto e stendetelo con un mattarello, tirate una sfoglia molto sottile, alta poco meno di 1/2 cm. Con un contello tagliate delle striscioline lunghe. Create delle tagliatelle con ogni striscia di pasta. Fate scaldare l’olio di semi in una pentola (ricordate il punto di fumo) e friggete le vostre tagliatelle di carnevale. Appena si saranno dorate toglietele dal fuoco. Ponetele su carta assorbente per tamponare l’olio della frittura, cospargetele di miele e servitele.

Buon appetito 🙂