Panettone semplice

Panettone semplice

Panettone semplice

Panettone semplice, ricetta:

Ho provato a fare la ricetta del panettone semplice e ve la propongo. Fare il panettone non è semplice, ne veloce, ma per chi, come me, adora cucinare e preparare dei dolci buoni e naturali non può rinunciare ad un ottimo panettone fatto in casa. Esistono diverse versioni di questo buonissimo dolce, e dopo varie prove e ricette realizzate, eccovi la mia personale versione del panettone semplice.

Da ricordare sempre gli accorgimenti dell’incordatura della pasta e per la lievitazione, la massima attenzione va alla temperatura e ai tempi.

Ricordatevi di utilizzare degli ottimi ingredienti e preparate il motore della vostra planetaria.. Si comincia!

Le dosi sono per 2 panettoni da 1 kg e 1 da 400 g. Il totale dell’impasto sarà 2,4 kg circa.

Ingredienti:

Farcitura panettone:

  • 150 g di frutti rossi passiti;
  • 200 g di cioccolato bianco con le nocciole, a pezzettini;
  • 50 g di cioccolato bianco a pezzettini;

 

Ovviamente potete utilizzare ciò che volete per farcire il panettone: uva passa, canditi ecc.. Basta che rispettiate il peso totale! Quindi, mettete tutto quello che volete ma non superate i 200 g di farcitura per ogni singolo panettone.

 

Aroma panettone:

  • 110 g di miele (io ho usato quello d’acacia);
  • 50 g di scorza di arancia candita;
  • 1 scorza di limone grattugiata;
  • 1 scorza di arancia grattugiata;
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia liquido (ma va bene anche la bacca di vaniglia);

 

Mi raccomando, poichè  utilizzate le scorze degli agrumi, assicuratevi che questi siano biologici! Iniziamo preparando l’aroma per il panettone, vi lascio i miei orari così potete regolarvi.

 

Ore 24:00 del 1° giorno:

inizio a preparare l’aroma: prendo una ciotola e metto tutti gli ingredienti dentro, facendo attenzione a tagliare i canditi in piccoli pezzi, mescolo bene e frullo con un mixer, riducendo il tutto in crema, copro con la pellicola e metto a riposare in frigo. Inizio a preparare il 1° impasto.

 

1° impasto:

  • 600 g di farina per grandi lievitati (io ho utilizzato quella del Molino Polselli, ma va bene una manitoba con W350 – W400);
  • 235 g di latte;
  • 216 g di zucchero semolato;
  • 30 g di lievito madre secco ( io ho usato sempre quello del molino Polselli);
  • 257 g di uova (io ne ho utilizzati 5);
  • 272 g di burro;

Tirate fuori dal frigo il burro, deve essere a temperatura ambiente, molto morbido. Io l’ho passato 30 secondi nel microonde a 750 watt.

Preparazione 1° impasto:

questa volta ho iniziato con la frusta a K, per poi continuare col gancio, per assicurare l’incordatura. Mescolare la farina con il lievito, aggiungere il latte e 2/3 delle uova. Fate assorbire bene e iniziate ad inserite lo zucchero alternando con le uova rimaste. Impastate per bene (circa 15 minuti) e inserite il burro a pezzetti. Continuate ad impastare e fate incordare bene l’impasto. dopo altri 10 minuti circa fate la prova dell’elasticità della pasta, tirate l’impasto con le mani e se non si spezza, allora è pronto.

Prova velo
Prova velo

Adesso mettete l’impasto coperto da pellicola nel forno spento (dovrete assicurare una temperatura di 28° circa. Lasciate riposare l’impasto e riprendiamolo l’indomani.

Ore 9:00 del 2° giorno:

2° impasto:

  • 1° impasto;
  • 6 g di lievito madre secco;
  • 110 g di farina per grandi lievitati;
  • 49 g di uova (io ho usato 1 uovo);
  • 45 g di zucchero semolato;
  • 20 g di burro;
  • 10 g di sale;
  • 200 g di aroma;
  • 400 g di farcitura;

Preparazione 2° impasto:

Tirate fuori dal frigo l’aroma.

  • prendete il 1° impasto, aggiungete la farina e il lievito e incordate;
  • aggiungete le uova alternando con lo zucchero e incordate bene;
  • aggiungete l’aroma poco per volta e incordate;
  • aggiungete il sale;
  • aggiungete il burro poco per volta e fate incordare bene;
  • alla fine inserite il condimento, impastate alla minima velocità e incorporate tutto.

Lasciate riposare l’impasto per 45 minuti circa dentro il forno con la modalità scongelamento e la porta con la fessura a aperta. Se non avete questa modalità, lasciate la luce del forno accesa. Ricordatevi che la temperatura non deve superare i 28°.

Trascorso il tempo, infarinate leggermente una spianatoia e versate sopra l’impasto, fate qualche piega e lasciate a riposa 15 minuti circa. Adesso dividete l’impasto in modo da ottenere 2 panettoni grandi (ogni porzione di circa 1 kg, massimo 1100 g ) e 1 piccolo (da 400 g ), effettuate la pirlatura formando una palla liscia e compatta. Mettete la palla dentro lo stampo per pandoro e riponete nel forno con la luce accesa finchè l’impasto non raggiunge il bordo dello stampo. Non mettete la pellicola, dovrà formarsi una pellicina sopra.

Ore 18.00 del 2° giorno:

Una volta raggiunto il bordo, togliete delicatamente lo stampo dal forno, preriscaldate il forno a 165° (se infornate i panettoni insieme) o 150° (se infornate un singolo panettone). Aiutandovi con una lametta fate una croce sopra il panettone e mettete una noce di burro al centro.

Appena il forno sarà pronto infornate e fate cuocere per 55/60 minuti. Dopo 25/30 minuti mettete una stagnola per non fare bruciare il panettone. 10 minuti prima della fine aumentate la temperatura a 170°. A cottura ultimata misurate la temperatura nel cuore del panettone, che non dovrà superare i 96°, quindi dovrà oscillare tra i 92° e i 96° (il mio era a 92°).

Adesso infilzate il panettone con 2 ferri da maglia e fatelo riposare tutta la notte.

Ore 8:00 del 3° giorno:

togliete i ferri dal panettone e conservatelo dentro una busta di plastica per alimenti. Nebulizzate la busta con alcool se volete conservare il panettone per un lungo periodo.

Il risultato ottimale è assicurato, basta seguire bene la ricetta.

Panettone semplice
Panettone semplice

Buon appetito 🙂

 

Please follow and like us:

0 thoughts on “Panettone semplice

  1. Giusi January 12, 2016 at 8:07 am

    Ciao sono nuovamente Giusi complimenti per questa nuova versione del panettone non è per caso che nei tuoi programmi rientra semplificare anche il pandoro?

    • Mariarita January 12, 2016 at 1:33 pm

      Ciao Giusi e ben tornata 🙂
      Sì sì, farò anche quella è presto metterò il post!
      Ti auguro buona giornata..
      A presto!

Leave a Reply

Name *
Email *
Website