Sushi

piatto2

Ed ecco che ci siamo cimentati nella realizzazione del sushi! Temevo di non riuscire e mi rendo conto che bisogna esercitarsi per migliorare, ma ecco a voi i la mia ricetta!

Ingredienti ( per 6 – 8 persone):

per il riso:

170 ml di aceto di riso;

75 g di zucchero semolato;

un cucchiaino di sale;

750 g di riso con chicchi tondi e piccoli;

 

per il sushi:

una confezione alga nori (dentro ci sono 10 anghe in fogli);

200 g di filetto di salmone;

200 g di filetto di tonno;

mezzo cetriolo;

mezzo avogado;

mezza papaya;

10 gamberi freschi;

un tubetto di wasabi;

3 uova;

una noce di burro;

300 ml di salsa di soia;

6 surimi;

 

attrezzi fondamentali:

stuoia di bambù;

coltello ben affilato;

ciotola dove bagnarsi le mani;

tagliere;

setaccio (facoltativo);

 

Preparazione:

Prepariamo il riso. Prendete il riso e lavatelo 5 o 6 volte con acqua fredda per togliere l’amido, appena l’acqua sarà diventata trasparente il riso sarà pronto. Mettetelo in una pentola e ricopritelo di acqua fino ad 1 cm sopra il livello del riso. Ponetelo sul fuoco moderato e coprite col coperchio, lasciatelo cuocere fino al totale assorbimento dell’acqua. Una volta assorbita tutta l’acqua sarà cotto (assaggiate per sicurezza), adesso versatelo in una ciotola di plastica, fate intiepidire, versate 170 ml di aceto di riso, 75 g di zucchero e un cucchiaino di sale, mescolate dolcemente, facendo attenzione a non rompere i chicchi. Coprite con un panno e lasciate riposare.

Lavate il salmone e il tonno e tagliatelo ricavando dei piccoli filetti lunghi circa 10 cm e grossi come un dito. Sgusciate i gamberi, prendete degli stuzzicadenti e infilzate i gamberi per il lungo, fateli sbollentare per 2 o 3 minuti circa, sbollentate anche i surimi. Una volta tirati fuori dall’acqua, togliete gli stuzzicadenti e incidete i gamberi sul dorso, ma non fino in fondo, tagliateli in modo da aprirli ma non tagliarli in due.

Sbucciate l’avogado, la papaya e il cetriolo e tagliateli a strisioline piccole, lunghe 10 cm circa e spesse mezzo cm circa.

foto_blog

Prepariamo la frittata giapponese: mettete una noce di burro in una padella antiaderente e fatela scaldare sul fuoco moderato, prendete una ciotolina, sbattete 3 uova con 2 cucchiai di salsa di soia e un pizzico di sale e versate metà composto nella padella, fate cuocere e nel frattempo arrotolate la frittata su se stessa, formando un rotolo, lasciandone qualche cm non arrotolata, adesso versate l’altra metà di composto che andrà a saldarsi col lembo dell’altra frittata e continuate a cuocere e arrotolare finendo di formare il rotolo. Lasciate raffreddare e tagliete diagonalmente, formando dei pezzetti ovali spessi meno di 1 cm.

frittata

frittata2

Adesso potete sbizzarrirvi come volete 🙂

piatto

Preparate una ciotola con acqua e aceto di riso, dove vi laverete le mani per non fare attaccare troppo il riso che risulterà molto appiccicoso.

Prendete un foglio di alga e ponetelo sulla stuoia, mettete un pò di wasabi, davvero poco perchè è molto piccante, bagnatevi le mani, prendete un pò di riso e stendetelo sull’alga lasciando libero un solo bordo dell’alga, per circa 2 cm, mettete dentro un ingrediente e aiutandovi con la stuoia arrotolatelo. Premete e chiudete bene il rotolo. Adesso prendete un coltello ben affilato e bagnatelo con acqua e aceto, effettuate un taglio secco dividendo il due il rotolo, continuate a tagliare il rotolo ricavando 6 pezzetti di ugual misura.

Con lo stesso procedimento, formate un altro rotolo con dentro 2 ingredienti.

Tagliate un foglio di alga in 6 strisce, su ogni striscia ponete pochissimo wasabi, adagiate una pallina di riso, schiacciate formando un ovale e mettete sopra un pezzetto di frittata. Chiudete l’aalga usando qualche chicco di riso per sigillare.

Prendete un pallina di riso , schiacciatela formando un ovale e appoggiate sopra un gamberetto o una fettina di salmone o tonno.

gamberi

Così facendo potete, oltre che fare i sushi più comuni, inventarne di nuovi e sbizzarrire la vostra fantasia.

Buon appetito 🙂

 

 

 

Please follow and like us:

0 thoughts on “Sushi

  1. Leonardo Ricciardi April 14, 2014 at 9:02 pm

    ma che brava! complimenti 🙂

    • Mariarita April 14, 2014 at 11:14 pm

      grazie, peccato che le foto non rendano bene 🙂

      • Leonardo Ricciardi April 15, 2014 at 9:53 pm

        rendono, rendono. Chi ha fame apprezza sempre!

  2. giovannileo April 15, 2014 at 2:41 pm

    …devo assolutamente imparare a farlo!

    • Mariarita April 17, 2014 at 11:20 pm

      bravo 🙂

  3. fulvialuna1 April 15, 2014 at 4:40 pm

    Non potrei mai…..

    • Mariarita April 17, 2014 at 11:29 pm

      si invece 🙂

  4. Emanuelandia May 12, 2014 at 5:28 pm

    Buono il sushi!!! Brava!!!! 🙂

Leave a Reply

Name *
Email *
Website