Besciamella fatta in casa

Besciamella

Besciamella, ricetta:

La besciamella è una delle ricette base della nostra cucina. Possiamo utilizzarla in mille modi diversi, per farcire la pasta al forno, per condire dei secondi di carne, per riempire fagottini, calzoni e rosticceria varia. Esistono molte aziende che la preparano al nostro posto, quindi per i più pigri, si può trovare già pronta all’uso. Ma io preferisco farla in casa, il gusto è incomparabile, e la soddisfazione di prepararla con le proprie mani è unica.

Non servono tanti ingredienti, basta un pò di burro, farina e latte, ma non dimenticate un elemento fondamentale che è la noce moscata! Vi propongo una ricetta facile per preparare una besciamella delicata, cremosa e profumata.

Ingredienti:

  • 50 g di burro;
  • 50 g di farina “00”;
  • 500 ml di latte;
  • sale q. b.;
  • noce moscata q. b.

 

Procedimento:
Iniziamo prendendo un pentolino profondo. Ponete il pentolino sul fornello piccolo e sciogliete il burro mescolando con un cucchiaio di metallo, aggiungete la farina setacciata poco alla volta e fate assorbire continuando a mescolare. Adesso aggiungete il sale e poco alla volta unite il latte continuando a mescolare, fate addensare fino alla consistenza desiderata. Dovrete ottenere una crema morbida, densa e compatta. Grattuggiate la noce moscata e lasciate intiepidire.

Ecco la vostra besciamella pronta all’uso. Potrete utilizzarla subito o conservarla in frigo per uno o due giorni al massimo.

Buon appetito 🙂

 

Please follow and like us:

Pan brioche stella

Pan brioche stella

Pan brioche stella, ricetta:

Il pan brioche è una ricetta valida, adattabile a pietanze dolci o salate. Oggi vi propongo una ricetta dolce molto buona, il pan brioche a forma di stella con ripieno di nutella. Questo pan brioche sarà molto soffice, da sciogliersi in bocca.

Ingredienti (per 16 fettine):

  • 250 gr di farina “00”;
  • 250 gr di farina manitoba;
  • 2 uova;
  • 60 gr zucchero;
  • 180 ml di latte;
  • 30 gr burro;
  • 1 bustina di lievito di birra secco;
  • per farcire e decorare;
  • q.b. nutella;
  • 2 cucchiai di latte;

Procedimento:
Impasto a mano:

Iniziate miscelando le farine tra loro, aggiungete il lievito e lo zucchero, mescolate bene e formate un buco al centro, romperci le uova, sbattetele leggermente, poi aggiungete a filo il latte tiepido e il burro sciolto in precedenza, lavorare il tutto con le mani fino a formare un impasto morbido;

Impasto con planetaria:

Mettete le farine nella planetaria e iniziate ad aerare, unite il lievito e lo zucchero, mescolate bene e unite le uova, uno alla volta, continuate a mescolare e aggiungete il latte a filo e fate assorbire bene. Adesso unite il burro morbido poco alla volta, lasciate incorporare bene all’impasto.

Una volta formata una palla compatta coprite la ciotola con la pellicola, stendere un panno sopra e lasciar lievitare in luogo caldo fino al raddoppio di volume. Dividete l’impasto in 4 parti uguali, stendere ognuna fino a formare un disco alto pochi millimetri e un diametro di circa 28 cm; ponete il primo disco sulla teglia (vi consiglio una teglia di 28/30 cm bassa e coperta da carta forno) e spalmate sopra un velo di nutella lasciando mezzo cm dai bordi, coprite con l’altro disco facendo aderire delicatamente e sigillando bene i bordi, poi spalmate sopra un altro strato di nutella e proseguite così fino a finire i dischi.

Pan brioche stella
Pan brioche stella

Iniziate a praticare i tagli dividendo il cerchio in 4 spicchi mantenendoli uniti al centro (per praticità disponete al centro una formina rotonda, anche  un bicchiere) poi dividete ogni spicchio a metà e ancora a metà; ora, aiutandovi con le mani, girate a 2 a 2 gli spicchi verso l’esterno. Adesso lasciate lievitare circa 30 minuti  e poi, prima di infornare spennellate delicatamente con un pò di latte.

Infornate per circa 20/25 minuti a 180°.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:

Vellutata di zucca con pancetta

Vellutata di zucca con pancetta

Vellutata di zucca con pancetta, ricetta:

La vellutata di zucca con pancetta è un piatto molto autunnale, caldo e saporito, facile da preparare, sano è un modo alternativo di mangiare le verdure! Potrete decorarlo come preferite, abbinando della pancetta rosolata, dei crostini di pane, o ancora funghi trifolati.. Io ho decorato con peperoncini poco piccanti..

Ingredienti ( per 4 persone):

  • 500 g di zucca;
  • 200 g di patate;
  • 130 g di carote;
  • 1 foglia di salvia;
  • 500 g di brodo vegetale;
  • cipolla per soffritto;
  • 3 cucchiai di panna da cucina;
  • 3 fette di pancetta (opzionale);

Preparazione:

Preparate il brodo vegetale con cipolla, sedano, carota e patate oppure usate un brodo pronto. Pulite le patate, le carote  e la zucca, tagliate le verdure a dadini e fate rosolare il tutto in un tegame con un filo di olio evo e la cipolla tritata finemente.  Dopo aver rosolato aggiungete il brodo vegetale. Continuate la cottura nel brodo vegetale, aggiungendolo in 2 volte, unite le foglie di salvia. Cuocere per circa 30 minuti, a fuoco moderato, finché saranno molto cotte e il brodo sarà diminuito. Togliete la salvia e frullate le patate e la zucca con un mixer fino a formare una crema. Mescolando aggiungete la panna, aggiustate con sale e aromi secondo i propri gusti (ci starebbe bene qualche chiodo di garofano). Impiattate e servite caldo.

Consigli:

Se ne avete voglia, rosolate della pancetta su una piastra o padella antiaderente, tagliatela a pezzi rettangolari larghi 2 dita e servite la vellutata con la pancetta, oppure con dei crostini, il tutto ben caldo. Il risultato sarà davvero ottimo!

Buon appetito 🙂

Please follow and like us:

Arancini di riso con ragù

Arancini di riso con ragù

Arancini di riso con ragù, ricetta:

A proposito di questa ricetta potrei scrivere per ore, ma mi limiterò molto 🙂

Questo è un piatto tipico siciliano, gli arancini di riso con ragù, e come tante ricette ne esistono diverse versioni, a seconda della zona dove vengono preparati “gli arancini”, non solo cambiano lievemente la ricetta, ma anche la forma e addirittura il nome. Nel mio paese di origine, provincia di Agrigento, sono “maschi”, infatti si chiamano arancini, nel palermitano diventano “femmine”, prendendo il nome di arancine, nel catanese sono ancora “arancini”, gli arancini di riso con ragù, e così via.. Una cosa accomuna tutti questi arancini: LA BONTA’, sono squisiti da Palermo a Catania, da Trapani ad Agrigento e da Messina a Ragusa.

Se vi capitasse di visitare la mia splendida isola, oltre ad ammirare il suo splendore, il mare e i paesaggi, assaporatene la cucina.. Non ve ne pentirete!

Gli arancini hanno due versioni ufficiali: rossi (col ragù) o bianchi (con prosciutto e mozzarella), ma esistono in varie versioni, con i funghi, con gli spinaci e persino dolci, tanto che il 13 dicembre, a Palermo, si festeggia la festa di Santa Lucia, sfornando le più svariate ricette degli arancini, vedrete arancini in tutte le salse, anche con la nutella.

Stasera vi propongo la versione con ragù!

Ingredienti:

Per le palline:

  • 1 kg riso;
  • brodo vegetale;
  • 5 bustine di zafferano;

Per il ripieno:

  • 400 g di mozzarella a cubetti;
  • 300 g di carne tritata di maiale o bovino;
  • 1 cipolla piccola;
  • olio evo q.b. ;
  • pepe nero macinato q.b. ;
  • sale q.b. ;
  • 500 g di passata di pomodoro;

Per l’impanatura:

  • farina “00” q.b. ;
  • pangrattato q.b. ;
  • uova q.b. ;
  • olio di semi per friggere;

 

Preparazione:

Fate soffriggere la cipolla in un tegame con olio evo, poi unite la carne macinata; fatela rosolare a fuoco vivace e quando sarà cotta, salate e pepate. A questo punto aggiungete la passata di pomodoro e fate cuocere per almeno 40 minuti a fuoco moderato, fate addensare bene il sugo.

Preparate il risotto: fate rosolare il riso in un filo di olio d’oliva, aggiungete il brodo e ultimate la cottura, lasciate il riso al dente. 1 minuto prima che sia pronto aggiungete lo zafferano e mescolate bene. Lasciate raffreddare il riso in una terrina.

Con il riso precedentemente preparato, formate una pallina delle dimensioni di un mandarino; formate un incavo al centro dove porrete un cucchiaio di sugo, e due o tre dadini di mozzarella, poi chiudete con dell’altro riso.
Fate così fino all’esaurimento degli ingredienti, poi infarinate tutte le palline di riso ottenute, passatele nell’uovo sbattuto, nel pangrattato e per ultimo friggetele in abbondante olio bollente, finché diventeranno dorate.
Servite gli arancini caldi, oppure, se preferite, anche a temperatura ambiente.

Buon appetito 🙂

Please follow and like us: