Chi sono

io

Una che sta spesso con le mani in pasta, il grembiule infarinato e i fornelli sempre accesi! Appassionata di enogastronomia, mi diverto cucinando e variando le ricette classiche. Sono diventata una buona forchetta, anche se da piccola era molto noiosa se mia mamma mi chiamava per mangiare. Non mi piaceva affatto mangiare e trovavo mille scuse per saltare pranzi, merende e cene (dolci compresi)! Col passare del tempo le cose sono cambiate, per fortuna direi.. Pensare che mi sarei persa tutto questo “ben di Dio”!!!!

Il mio primo libro (scelto da me)? Un libro di dolci. Mi attiravano le foto di quei piatti, erano belli e spesso colorati ed eleganti, li trvavo una vera opera d’arte e mi sarebbe piaciuto riprodurli. La mia prima ricetta sono state le frittelle di carnevale. Quanti anni avevo??? Beh, è passato tanto tempo.. Facevo la terza elementare e non ero mai stata bocciata.. Avevo 8 anni!!! Trascinai mio padre a prendere il libro e spinsi mia mamma in cucina per darmi una mano per la preparazione del mio primo dolce. Così è iniziata la scoperta della mia passione per i fornelli, ma di mangiare non se ne parlava proprio, era la preparazione che mi appagava, l’idea di aver fatto qualcosa per gli altri (si, perchè a casa mia si apprezza e come)..

La cucina mi rilassa, mi da gioia, mi da spensieratezza, mi da inventiva, mi da vita.. E qualche chilo in più!

Per i più curiosi: mi chiamo Mariarita, ho 33 anni, vivo a Cesena, anche se le mie origini sono siciliane 🙂

53 thoughts on “Chi sono

  1. abbiamo la stessa età ed alla stessa età abbiamo iniziato a mettere lemani in pasta!
    solo che io i fritti ho cominciato moooooolto tardi a dfarli (mi fa paura l’olio bollente, quando toccava friggere a casa delegavo il mio fratellone!!!!)
    la mia prima preparazione tutta sola è stata invece la mimosa! 😀

    • Ciao Cle, piacere di conoscerti! 🙂
      Passioni ed età che ci accomunano.. 🙂
      L’olio bollente fa paura a molti, mi sono scottata più volte infatti, ma la mia voglia di creare mi fa andare oltre.. Ogni tanto mi vedo coi cerotti alle dita, ma pazienza, può succedere!!! 😀
      Ho dato una sbirciatina alla tua pagina ufficiale, ti faccio i complimenti. Il tuo blog di cucina è davvero interessante, ti seguo con piacere! 🙂
      Ti auguro una buona lettura!

      PS: buona la Mimosa 😉

  2. beh…che dire…visitare il tuo blog mi ha fatto venire una fame che una cena non basterebbe 😀

    Cucinare è una cosa stupenda (ed io non sono capace e non mi ci sono mai applicato) ma devo ammettere una cosa: è un momento davvero bello. Sei in sintonia con quello che crei. Cucinare è un profondo atto d’amore secondo me.

  3. Cesena. Ho abitato sei anni a Cesena, a Palazzo Caporali in pieno centro storico poi per motivi di lavoro l’ho lasciata. Mi sono trovato benissimo. I monti a portata di gamba, il mare a un tiro di schioppo. In un certo senso mi è dispiaciuto lasciarla ma non potevo fare altrimenti.

  4. Io arrivo da una famiglia di cuochi, ma ho scoperto l’amore per la cucina molto tardi nalla mia vita e in un modo diverso…
    A modo mio comunque, ho scelto che il cibo sia una parte importante della mia vita. Sono naturopata e appassionata di alimentazione sana e naturale.
    Certo, cucino anche io e scrivo libri di alimentazione e ricette..molto minimaliste..
    Come dice il mio compagno..ci sono i vegetariani, i vegani e poi c’è Cinzia!
    Un modo originae per dire che sono molto scrupolosa nella scelta di ciò che mangio!
    Il modo in cui si mangia e il modo con cui cucininiamo dice molto di noi.
    L’importante è che ci sia sempre amore nel farlo!
    il tuo blog è carino e accogliente.
    SE capito dalle tue parti ti chiederò sfacciatamente di assaggiare qualcosa!!
    Cinzia Zedda, naturopata consulting per salus nova

    • Ciao Cinzia, grazie per il commento e per l’attenzione!
      Benvenuta nel mio blog 🙂
      Quando passi dalle mie parti fermati pure, basta che mi avvisi un giorno prima e sei la benvenuta a fare pappa da me 🙂
      E’ proprio vero che il modo in cui cuciniamo e mangiamo dice molto di noi. Io cambio piatti a seconda dell’umore e non solo. L’umore e i sentimenti ti ispirano in un modo o in un altro 🙂
      Buona lettura per ora!

  5. Ciao Mariarita, è un piacere conoscerti, grazie per essere passata a salutarmi, da quello che ho letto abbiamo la stessa passione e tanta inventiva, si sa la cucina è fantasia e quindi chi più ne ha, più ne metta, un buon fine settimana a presto.
    Angela

  6. Ciao Mariarita. Grazie per seguire After Dinnr Sweet: il mio blog non è così ben fornito dal punto di vista culinario come il tuo, ma cerco sempre di associare ricette e pensieri, ricordi, vita. Perchè il cibo sicuramente parla sempre di noi.
    Complimenti,
    un saluto

  7. Brava!! quando si ha voglia di capire qualcosa si fa coraggio a capirlo!!! Non si solo parla, si anche reagisce per l’obiettivo!!! e questo è troppo importante…..queste persone sempre si sono contenti di se stesso….. Sai perché? poiché si fanno tutto buono per la loro vita. e sai cos’è il tutto? il tutto è il coraggio e la curiosità per l’obiettivo.

  8. Oh mannaggia, sono ingrassato solo a vedere le foto (meravigliose) delle cose buone che hai preparato. 🙂

    E per la cronaca, sono anch’io Siciliano d’origine.

    Ciao Mariarita, tornerò a leggerti con calma. 🙂

  9. Ciao Mariarita ho dato ora un’occhiata al tuo blog…molto interessante complimenti,anche io sono di Cesena ti auguro una Buona Pasqua ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *